Patologia

Autore: Peter A. Engel, M.D., and Peter D. Fleming, M.D. - Departement of medicine, Division of Geratrics, University of Connetticut, Farmington; Division of Geriatrics, Albany Veterans Administration Medical Center and Medical College, New York; Departement of Pathology (Neurophatology), University of Massachusetts, Worcester; and Department of Medicine, Harvard Medical School, Boston, Massachusetts, U.S.A.
Traduzione: Giada Zoccatelli

Esame autoptico

Il cervello fissato con la formalina pesava 1000 g. e mostrava una moderata atrofia generalizzata sulla sinistra, una prominente atrofia focale era evidente nel giro temporale superiore, nel giro precentrale, nel giro frontale inferiore e mediale e nella ragione perisilviana.

Paragonabili cambiamenti focali erano meno evidenti sulla destra. Un aumento del solco che si allargava sulla sinistra, e un allargamento asimmetrico del ventricolo laterale sinistro erano evidenti nelle sezioni coronali ( fig. 1 e 2).

Con l'eccezione di una organizzazione corticale con sviluppo d'infarti ( 1 cm x 2mm) sulla porzione interiore del giro temporale superiore sinistro, il cervello era libero da danni ischemici. La substantia nigra e il locus ceruleus erano ben pigmentati. L'esame microscopico delle regioni frontali, temporali e parietali mostravano gliosi con astrociti reattivi (da tintura dell'phosphotungsticacid-hematoxylin). Irregolari perdite neuronali, vacuolazioni di neouropil negli strati mediani e superiori.

Questi cambiamenti erano pressoché simmetrici in entrambi gli emisferi con i lobi frontali più severamente affetti. Non sono stati osservati corpi di Pick, rigonfiamenti di neuroni o acromasia in nessuna delle sezioni esaminate. Una sistematica ispezione dell'intera neocorteccia sulle intere sezione cerebrali usando la tintura di Bielschowsky identificava numeri sparsi di grovigli neurofibrillari (NFT) e placche neuritiche(generalmente 0-1/400 per zona ).

Molte zone non avevano nessuna lesione.

Comunque le regioni allo corticali mostravano una prominente neuropatologia d'Alzheimer. Le più rilevanti erano l'alta densità di

NFTs visibili(dalla tintura di Bielschowsky) nella corteccia entorinale(2-16/400 per zona) e nello strato di cellule piramidali ippocampali(su 45/400 per zona).

La densità del groviglio neurofibrillare nell'ippocampo destro era approssimativamente il doppio di quella sulla sinistra, con un più alto calcolo nella CA1 per mezzo delle regioni CA3 (Fig.3).

Nelle parti dell'ippocampo destro quasi tutti i neuroni piramidali contenevano un NFT.

Le placche neurotiche erano presenti in numero moderato(0-4/400 per zona) nelle corteccia entorinale con una più alta densità sulla sinistra.

Queste lesioni erano raramente osservate nell'ippocampo.

Le sezioni tinteggiate con Hematoxylineosin mostravano una degenerazione granulovacuolare nell'ippocampo, come pure pochi corpi di Hirano.

La valutazione microscopica del cervello e delle strutture sottocorticali fu irrilevante.

FIG.1 Comparabile visione degli emisferi (A)

sinistro e (B) destro che mostrano una non

proporzionata atrofia fronto-temporale sulla

sinistra. La freccia indica il solco precentrale.

Fig.2 Sezione coronale a livello dell'ippotalamo che mostra una

asimmetrica dilatazione ventricolare e una profondità del solco sulla

sinistra.

Fig.3 Strato di cellule pirami dali ippoc,destre. Ogni cellula è sostituita da un NFT. Tinteggiato con argento di Bielschowsky, 400 x

Articolo precedente: Rapporto del caso Articolo successivo: Discussione

Test on line

Misura la tua capacità logica, il tuo lessico, le tue capacità induttive con i test on line di hyperlabs.net.

» I test di intelligenza

Neuropsy su Facebook

» La pagina Facebook di Neuropsy

» Il gruppo Facebook Neuropsicologia e Psicoterapia.

» Twitter @neuropsy_it.