Discussione

Autore: J.M. Grailet, X. Seron, R. Bruyer, F. Coyette, M. Frederix
Traduzione: Elena Pistollato

Riassumendo, HG aveva chiaramente delle difficoltà nei test di classificazione percettiva. Nell'abbinamento di angolazioni diverse o versioni diverse dello stesso oggetto ha avuto dei risultati molto scarsi, il che indica che non era in grado di attuare una categorizzazione percettiva prendendo in considerazione diversi punti di vista. Sembra interessante che nella prova di indicazione dell'oggetto con scelta multipla, abbia fatto errori nella maggior parte dei casi di tipo visivo e semantico-visivo, il che suggerisce che avrebbe potuto rispondere accuratamente a delle discrepanze visive tra oggetti di grossa entità, mentre sarebbe stato piuttosto insensibile a delle differenze più lievi. Infine, le sue risposte nella prova di identificazione dell'oggetto hanno confermato il suo approccio visivo segmentato:alcuni non oggetti erano riconosciuti come oggetti perché le loro parti erano parti di oggetti reali.

Articolo precedente: Livello di classificazione percettiva

Test on line

Misura la tua capacità logica, il tuo lessico, le tue capacità induttive con i test on line di hyperlabs.net.

» I test di intelligenza

Neuropsy su Facebook

» La pagina Facebook di Neuropsy

» Il gruppo Facebook Neuropsicologia e Psicoterapia.

» Twitter @neuropsy_it.