Altri aspetti motori dell'atassia ottica

Autore: M.-T. Perenin e A. Vighetto
Laboratorio Di Neuropsicologia sperimentale, INSERM unità 24, Bron, Francia
Traduzione: Mara Bonati

Il deficit dei nostri pazienti non consiste solo nella mancata accuratezza delle componenti distali e prossimali dei movimenti del braccio stimolati visivamente. Come già menzionato i movimenti sono spesso esitanti nel raggiungimento di un oggetto; essi sono Scoordinati e "atassici" , principalmente quando si avvicinano all'obiettivo. Oltre a ciò, l'iniziale movimento di trasporto della mano è più lento del normale. Studi sistematici del movimento durante un compiti di individuazione dello stimolo sarà riportato nel seguente articolo; in questo modo indicheremo qui le gamme rappresentative della durata del trasporto della mano ottenute dall'analisi di pellicole nella presente situazione di raggiungimento. I valori più alti, tra 850 e 1550 ms, vengono osservati nel raggiungimento con la mano nel campo visivo controlaterale alla lesione mentre punteggi normali di durata del movimento da 450 a 600 ms sono rilevati nella combinazione mano- campo ipsilesionale. Può essere sottolineato, tuttavia, che la lentezza dei movimenti controlaterali non possono considerarsi realmente di natura motoria. Infatti non è distribuito regolarmente durante il campo di lavoro. I movimenti con questo braccio sono normali o aumentati di poco nella durata nell'emicampo ipsilesionale. In più il braccio ipsilesionale è spesso più lento nel campo controlesionale. Anomalie di velocità, infatti, tendono ad avere una distribuzione simile alle anomalie di accuratezza. Un'altra ragione per escludere qualche disturbo motorio di base della mano controlaterale sta nelle osservazione registrate quando vengono utilizzati obiettivi non visivi. Come già menzionato, tutti i pazienti possono compiere movimenti orientati del corpo in modo rapido e preciso. Essi si comportano come il gruppo normale ( o quasi ) quando viene richiesto di raggiungere o indicare un obiettivo uditivo (un piccolo altoparlante) localizzato in vari luoghi davanti a loro, mentre tengono gli occhi chiusi. Il caso 6 è un'eccezione, in quanto mostra errori sistematici (verso il lato della lesione) e movimenti più lenti nell'indicare obiettivi uditivi con la sua mano controlesionale. A parte questo paziente, movimenti di ampiezza e direzione comparabili mostrano durate simili e normali in entrambe le mani, con punteggi tra 600 e 700 ms e tra 750 e 850 ms, rispettivamente, per le modalità cinestetiche e uditive.

Articolo precedente: Il deficit distale dell'atassia ottica Articolo successivo: Decorso

Test on line

Misura la tua capacità logica, il tuo lessico, le tue capacità induttive con i test on line di hyperlabs.net.

» I test di intelligenza

Neuropsy su Facebook

» La pagina Facebook di Neuropsy

» Il gruppo Facebook Neuropsicologia e Psicoterapia.

» Twitter @neuropsy_it.