Casi clinici

Data di nascita: 1930

Sesso: maschile

Scolarita: 5 anni

Professione: pensionato

Stato civile: sposato, senza figli

Invio: Divisione Lungodegenza

Diagnosi di invio: Esiti di trauma cranico in etilista

Anamnesi

Dati biografici

Anamnesi clinica

alcolista da lunga data, vittima di numerose cadute;

ricoverato il 2/12/96 in divisione neurologia, in divisione di neurochirurgia il 30/12/96, attualmente in reparto lungodegenza

T.A.C. del 2/12/96: "focolaio contusivo frontale dx, sottile falda ematoma subdurale acuto; frattura frontotemporale dx, diffusa atrofia";

T.A.C del 31/12/96: riassorbimento dei focolai contusivi.

Valutazione Neuropsicologica

Funzioni cognitive generali

Al Mini Mental State Exam, test utilizzato per misurare il grado di deterioramento cognitivo, il soggetto ha ottenuto un punteggio di 20/30, da considerarsi al di sotto della norma;

non e' presente acalculia: prova di numerazione al contrario 5/5;

il paziente risulta disorientato nel tempo (0/5) e, in misura minore, nello spazio (4/5).

Conclusioni: il paziente risulta disorientato nel tempo e nello spazio; assente acalculia.

Funzioni mnestiche

La prestazione nelle prove per la valutazione della memoria a breve termine risulta nella norma:

  • span di cifre 5
  • span di parole 4
  • Nel test di ripetizione di frasi non comprende il compito, e si limita a commentare le frasi che gli si chiede di ripetere.

    Nella norma la prestazione nella prova per la valutazione della memoria anterograda in condizioni di apprendimento volontario:

  • nel test del breve racconto il paziente ottiene un punteggio di 9/28 pari a z= -0.66;
  • Inferiore alla norma la prestazione nella prova per la valutazione della memoria anterograda in condizioni di apprendimento incidentale (nella prova di richiamo il soggetto ottiene un punteggio di 0/3).

    Conclusioni: Le funzioni mnestiche risultano inferiori alla norma in condizioni di apprendimento incidentale.

    Funzioni verbali

    La comprensione verbale e' sostanzialmente conservata: nella prova di Comprensione di Ordini Complessi il soggetto ottiene un punteggio di 6/8, in quella di Comprensione di parole su presentazione visiva degli stimoli 6/6.

    L'eloquio spontaneo e' normale per fluenza e contenuto: nella Descrizione della Scena Complessa e' in grado di interpretare il quadro complessivo e di denominare i singoli elementi.

    Non e' presente agrafia (firma eseguita correttamente; frase eseguita correttamente); non e' presente alessia (Lettura di non parole 5/5).

    Nel test di denominazione figure il soggetto ottiene un punteggio nella norma.

    Conclusioni: Le funzioni verbali risultano nella norma; assenti agrafia ed alessia; assente anomia.

    Funzioni percettive e prassiche

    Non presenta difficoltà nella denominazione di oggetti presentati da un punto di vista inusuale (3/4) e nella denominazione dei colori (8/8).

    Nei limiti inferiori della norma la prestazione nella prova di disegno su copia (disegno di Van Sommers eseguito non correttamente).

    Conclusioni: Le funzioni percettive e prassiche risultano nella norma.

    Funzioni attentive

    Nel test delle Matrici Attentive, prova di valutazione dell'attenzione selettiva spaziale, l'accuratezza nella norma (46/60 pari a z= -0.03); il compito e' stato pero' eseguito in un lasso di tempo superiore alla norma

    Conclusioni: Il paziente presenta un rallentamento nell'esecuzione della prova di ricerca attentiva.

    Conclusioni

    Il paziente presenta sintomi di deterioramento cognitivo generalizzato:

    disorientamento spazio-temporale;

    amnesia anterograda in condizioni di apprendimento incidentale;

    rallentamento nei compiti attentivi;

    Si consiglia controllo a 6 mesi.

    Test on line

    Misura la tua capacità logica, il tuo lessico, le tue capacità induttive con i test on line di hyperlabs.net.

    » I test di intelligenza

    Neuropsy su Facebook

    » La pagina Facebook di Neuropsy

    » Il gruppo Facebook Neuropsicologia e Psicoterapia.

    » Twitter @neuropsy_it.