Lieve disartria e disgrafia fonologica

Pubblicato da Stefano Bussolon il 23 agosto 2017

Anamnesi

Presenta difficolta' di articolazione fonologica

Valutazione Neuropsicologica

Funzioni cognitive generali

Nel test delle Matrici Progressive di Raven, utilizzato per misurare il quoziente intellettivo, il soggetto ottiene un punteggio di 34/36 pari al 90 percentile z=1.3, Q.I.= 119.5, da considerarsi nella norma.

Non e' presente acalculia: prova di numerazione al contrario 5/5;

Conclusioni: Q.I. nella norma; non e' presente acalculia.

Funzioni mnestiche

La prestazione nelle prove per la valutazione della memoria a breve termine risulta nella norma:

  • span di cifre 5+ span di cifre ripetute al contrario 5+ span di vocali 5+ span di consonanti 4+ span di parole 4+ test di ripetizione frasi 2/3Nella norma la prestazione nella prova per la valutazione della memoria anterograda (nel test di Memoria Incidentale Semantica il paziente ottiene un punteggio di 12/20).

Conclusioni: Le funzioni mnestiche risultano nella norma.

Funzioni verbali

Prove di denominazione e fluenza verbale

Nelle prove di fluenza verbale il soggetto ottiene i seguenti punteggi:

  • categorie fonemiche 20+ categorie semantiche 55Non presenta difficoltà nella denominazione di oggetti presentati da un punto di vista inusuale (4/4); nella norma la prova di denominazione su presentazione visiva.

Conclusioni: Leggermente inferiore alla norma la prova di fluenza verbale per categorie fonologiche.

Funzioni attentive

TEST DI POSNER

Il test di Posner è un test computerizzato che studia le funzioni attentive, in particolare l'efficienza dello spostamento volontario dell'attenzione nello spazio. In questa prova il compito utilizzato induce il soggetto a focalizzare l'attenzione in una posizione precisa dello spazio e quindi rende possibile la valutazione delle capacita' di spostamento volontario del fuoco attenzionale mediante la registrazione e l'analisi dei tempi di reazione (simple reaction time). I tempi sono espressi in millisecondi, a punti z positivi corrispondono tempi di reazione rallentati).

* sinistro z % destro z % totale %
Valido 307.00 0.04 0.82 301.00 0.11 2.42 304.00 1.60
Invalido 329.00 -0.03 -0.72 383.00 0.70 18.98 356.00 8.99
Neutro 346.00 0.35 8.36 315.00 -0.07 -1.81 330.50 3.27
Totale 327.33 * * 333.00 * * 330.17 4.72

Conclusioni: Il paziente presenta tempi di reazione nella norma.

Prove di lettura

Nella batteria per la valutazione della dislessia il soggetto ha ottenuto i seguenti punteggi:

  • riconoscimento di lettere 6/6+ ricerca di lettere 42/43+ ricerca di sequenza di lettere 7/7+ ricerca e discriminazione di parola 27/27+ discriminazione parole - non parole (lessico) 48/48## Prove di scrittura

Nella prova di scrittura di parole e non parole il soggetto ha ottenuto un punteggio di 46/48 (errori: fama -> fana; reta -> retta).

Nella prova di dettato il soggetto ha compiuto numerosi errori: passo -> passso; strepitio -> streppitio; impressiono' -> impresiono'.

Conclusioni

Dalla valutazione neuropsicologica emerge un lieve deficit nella produzione di materiale linguistico, in forma sia orale che scritta. La correlazione fra il tipo di errori evidenzialti nella produzione orale (lieve disartria) e scritta (errori di tipo fonologico) lasciano supporre che il problema vada identificato a livello di una non adeguata rappresentazione della forma fonologica del materiale verbale.

Si consiglia riabilitazione neuropsicologica.

Precedente: Esiti di trauma cranico in etilista Successivo: Paziente con disturbo ischemico focale