Valutazione in trauma cranico lieve

Pubblicato da Stefano Bussolon
Valutazione neuropsicologica di esito da trauma cranico. Dalla valutazione neuropsicologica emerge una prestazione inferiore alla norma nelle prove mnestiche ed un rallentamento psicomotorio.

Anamnesi

Anamnesi clinica

Trauma cranico il 4.3.99. Ricoverato al Pronto Soccorso, veniva dimesso in giornata su richiesta del paziente stesso. Durante la settimana seguente il paziente riferiva vertigini, e veniva per questo nuovamente ricoverato l'11.03 per due giorni.

TC: esito negativo;

EEG: anomalie lente in bitemporale

Soggettività

Il paziente riferisce capogiri, cefalee, affaticamento.

Valutazione Neuropsicologica

Funzioni mnestiche

La prestazione nelle prove per la valutazione della memoria a breve termine risulta nei limiti della norma:

  • span di cifre 5
  • span di cifre ripetute al contrario 4
  • span di parole 4
  • test di ripetizione frasi 2/3
  • Inferiore alla norma la prestazione nella prova per la valutazione della memoria anterograda in condizioni di apprendimento volontario:

  • nel test del breve racconto il paziente ottiene un punteggio di 7/28 pari a z= -2,26;
  • Inferiore alla norma la prestazione nella prova per la valutazione della memoria anterograda in condizioni di apprendimento incidentale (nel test di Memoria Incidentale Fonemica il paziente ottiene un punteggio di 4/20 pari a z= -2,61).

    Conclusioni: Le funzioni mnestiche risultano inferiori alla norma.

    Funzioni attentive

    Nel test delle Matrici Attentive, prova di valutazione dell'attenzione selettiva spaziale, le prestazioni risultano nella norma (47/60 pari a z= -0,97).

    TEST DI SIMON

    Il test di Simon e' una prova al calcolatore che analizza l'efficienza delle funzioni di selezione degli stimoli e di inibizione delle risposte (compatibilità spaziale). La valutazione della prestazione avviene mediante la registrazione e l'analisi dei tempi di reazione di scelta (choice reaction time). I tempi sono espressi in millisecondi, a punti z positivi corrispondono tempi di reazione rallentati).

    *
    sinistro
    z
    %
    destro
    z
    %
    totale
    %
    Tasto sinistro
    1329
    7,56
    179
    1283
    8,32
    152
    1306
    165
    Tasto destro
    1406
    9,81
    176
    1342
    7,76
    189
    1374
    182
    Totale
    1368
    *
    *
    1313
    *
    *
    1340
    174

    Conclusioni: Il paziente presenta un rallentamento complessivo del 174% nei tempi di reazione, indice di rallentamento psicomotorio.

    Conclusioni

    Dalla valutazione neuropsicologica emergono i seguenti deficit:

  • inferiore alla norma la prestazione nelle prove mnestiche;
  • rallentamento psicomotorio.
  • Articolo precedente: Trauma cranico lieve

    Chi sei?

    Aiutaci a migliorare neuropsy.it rispondendo a questa semplice domanda. Chi sei?