Le tecniche

Pubblicato da Stefano Bussolon il 22 agosto 2017

Fra le tecniche utilizzate dalla psicoterapia cognitiva comportamentale possiamo annoverare:

  • la discussione delle credenze irrazionali
  • tecniche di rilassamento
  • tecniche di automonitoraggio
  • Cognitive rehearsal
  • Controllo dei pensieri intrusivi
  • Training delle capacità di comunicazione
  • Training di assertività
  • Training delle abilità sociali
  • Biblioterapia
  • Assegnamento di compiti a casa

Compiti a casa

Fra una seduta e l'altra il terapeuta generalmente assegna al paziente dei compiti a casa.

I compiti a casa (homework, nella terminologia anglosassone) costituiscono uno strumento terapeutico utilizzato da decenni nella tradizione del comportamentismo clinico. I comportamentisti classici impostavano la terapia inducendo i pazienti a modificare il loro comportamento: durante la seduta il terapeuta ed il paziente analizzavano i comportamenti disadattativi e il terapeuta suggeriva dei nuovi comportamenti, più adattativi ed efficaci. Il nuovo comportamento, però, non veniva solo suggerito, veniva proprio "prescritto", come fosse una medicina: al paziente veniva assegnato il compito a casa di assumere il nuovo comportamento.

Pur avendo delle basi teoriche in parte diverse da quelle del comportamentismo classico la psicoterapia cognitivo comportamentale ha mantenuto la tradizione dei compiti a casa, che hanno un ruolo centrale in questo tipo di psicoterapia.

L'intervento può prevedere anche compiti di biblioterapia: il terapeuta assegna al cliente dei testi da leggere e studiare.

La cbt cerca di focalizzarsi su quei cambiamenti che sono necessari e sufficienti ad aumentare la qualità della vita dei clienti.

Precedente: Le sedute Successivo: Fattori che influenzano l'efficacia della terapia